Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
Attestati
L'Associazione Vittime del Dovere il 15/6/2012 ha ricevuto per l'attività svolta il Premio Isimbardi, gentilmente concesso dalla Provincia di Milano con la seguente motivazione:

"Inizia la sua attività su impulso di un gruppo di familiari decisi a mantenere viva la memoria dei caduti e dei feriti in servizio appartenenti alle Forze dell'Ordine e alle Forze Armate. Da sempre in prima linea per tutelare i diritti delle famiglie dei caduti, è promotrice di importanti progetti educativi volti a valorizzare e trasmettere il patrimonio etico che le Vittime del Dovere rappresentano."

Ha altresì ottenuto, in data 7 febbraio 2020, una menzione speciale nel corso della ventunesima edizione del Premio alla Virtù Civica “Panettone d’oro”, il prestigioso riconoscimento che la città di Milano destina agli “eroi di tutti i giorni”, coloro che abbiano mostrato una concreta rispondenza ai principi del vivere civico, con la seguente motivazione:

“Associazione di volontariato a carattere nazionale caratterizzata dal motto “Chi dona la vita per gli altri resta per sempre” e ispirata a principi di solidarietà, trasparenza e democrazia.
Tra gli obiettivi, quello di onorare la memoria dei caduti anche con progetti educativi per diffondere tra i giovani la cultura della legalità”.

L’Associazione, inoltre risulta iscritta nei seguenti registri:


22/12/2020 - Iscrizione nell’elenco regionale delle associazioni combattentistiche e d’arma e delle forze dell’ordine, istituito con d.g.r. 3666/2020 da Regione Lombardia


27/11/2020 - Iscrizione dell'Associazione "Vittime del Dovere Associazione di Volontariato ODV - ETS" all'elenco regionale delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma e delle Forze dell'Ordine


"Registro Regionale del Volontariato" presso la Sezione Provinciale di Milano con decreto n. 534 del 25/2/2008


"Registro delle Associazioni operanti sul territorio di Monza" con atto n.243 del 7/2/2008 del Comune di Monza


Registro della persone giuridiche della Prefettura di Monza e della Brianza, al numero d’ordine 196, pag. 321 della parte analitica, Vol. I
Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.