Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
Progetti di educazione alla legalità
L’Associazione Vittime del Dovere, dal 2007, opera a livello nazionale affinché venga diffusa la cultura della legalità tra i giovani anche attraverso progetti specifici rivolti agli studenti delle scuole.
L’impegno nella formazione dei futuri cittadini è stato riconosciuto attraverso protocolli d’intesa sottoscritti con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. All’iniziativa nel corso degli anni è stata conferita costantemente l’adesione del Presidente della Repubblica italiana.

L’emergenza sanitaria che ha investito il nostro Paese ha portato l’Associazione a valutare una nuova “veste digitale” per il Progetto di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità. Il format telematico del Progetto è fruibile all’interno della sezione riservata. Un progetto innovativo ed essenziale al fine di garantire anche per il prossimo anno i nostri servizi culturali dedicati agli studenti di tutta Italia.

www.cittadinanzaelegalita.it
Il sito consente di poter facilmente accedere alla scheda di presentazione dei singoli moduli proposti dai singoli progetti, nonché al regolamento di partecipazione.

Per poter accedere ai contenuti riservati e al percorso multimediale è invece necessario effettuare la registrazione.
Per farlo basterà cliccare sul pulsante ISCRIVITI, presente in homepage e in ogni pagina del sito.

L’iscrizione, che potrà riguardare contemporaneamente tutti i progetti, dovrà avvenire ad opera del Dirigente scolastico o del referente della Legalità dell’Istituto Scolastico. Una volta avvenuta la registrazione verranno inoltrati, agli indirizzi indicati al momento dell’iscrizione, la username e la password d’istituto.

Gli insegnanti avranno poi la possibilità, una volta completata l’iscrizione, di generare i dati di accesso per i propri studenti, comodamente disponibili in formato excel e abbinabili ai singoli studenti. Le username e le password per il singolo studente consentirà la fruizione dei materiali anche in modalità DAD e, su richiesta dell’Istituto o dell’Insegnante, consentirà l’invio di un report periodico per verificare gli accessi delle utenze generate, al fine di una miglior gestione delle attività didattiche.

Nell’AREA RISERVATA, accessibile a insegnanti e studenti muniti di dati di accesso, sono presenti i materiali multimediali utili allo svolgimento delle lezioni:video e presentazioni sono suddivisi in base alle tematiche che si desidera approfondire.

Una volta visionati i materiali, studenti e insegnanti, saranno chiamati a svolgere un brainstorming e produrre degli elaborati di tipo grafico/testuale, singolo/di gruppo.

I lavori dovranno poi essere inviati all’indirizzo segreteria@vittimedeldovere.it ovvero caricati tramite l’area di upload presente nell'Area Riservata, per poter così accedere al bando per l’assegnazione della borsa di studio.

Per qualsiasi chiarimento o necessità non esitate a contattarci.



Grazie alla preziosa e insostituibile collaborazione delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, i Progetti di Educazione alla Legalità e alla Cittadinanza, il cui carattere innovativo viene riconfermato ogni anno dal numero di adesioni, ha coinvolto ad oggi oltre 27 mila studenti.

Tutto ebbe inizio nell’a.s. 2009/10 quando nella città di Monza, con l’ausilio della Prefettura, del Comune e dell’Arma dei Carabinieri, furono organizzati circa 30 incontri tra i bambini della Scuola dell’Infanzia, gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado e i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri. Fu proposto uno spettacolo teatrale dal titolo “Cittadini per non essere burattini” coinvolgendo complessivamente circa 4200 ragazzi.
L’iniziativa vide nell’a.s. 2010/2011 la collaborazione con la Polizia di Stato per un progetto dal titolo “I giovani di Monza e la Polizia di Stato - Cyberbullying e cyberstalking, conoscerli per difendersi”.
“Educazione alla Cittadinanza e alla legalità fiscale” fu il nome del percorso svolto nell’a.s. 2012/2013 con la Guardia di Finanza.

A partire dall’a.s. 2014/15 fino ad oggi è stato impostato un unico grande progetto denominato “Progetto interforze” che ha visto coinvolte le Forze dell’Ordine e le Forze Armate con l’intento di proporre e affrontare argomenti di grande interesse per i giovani e precisamente:
  • Cyberbullying e cyberstalking: conoscerli per difendersi in collaborazione con la Polizia di Stato;
  • Alcol e droga - Indipendente: contrasto alle vecchie e nuove dipendenze in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri;
  • Educazione alla Legalità economica in collaborazione con la Guardia di Finanza;
  • L'Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale in collaborazione con l’Esercito Italiano
Nell’a.s. 2015/16 è partito il medesimo progetto anche nella Città Metropolitana di Milano coinvolgendo anche la Scuola Militare Teuliè e, successivamente, dall’a.s. 2016/17 sono stati interessati al progetto gli istituti scolastici di cinque province lombarde ( Milano, Monza, Varese, Brescia, Bergamo) per un totale di più di 3000 ragazzi.

Nell’a.s. 2020/2021 e 2021/2022 poi, il Progetto Interforze si arricchito della prestigiosa collaborazione dell’Aeronautica Militare, con il modulo “Tra cielo e terra”, e della Marina Militare, con il modulo “Il Mare sintesi tra culture - la Sicurezza Marittima dell’alto mare come presupposto di pace e benessere internazionale”.

Nel medesimo periodo, data anche l’epidemia legata al Covid 19, l’Associazione Vittime del Dovere ha deciso di creare una piattaforma ad hoc www.cittadinanzaelegalita.it, per poter svolgere il Progetto in una nuova veste 2.0 fatta di materiali multimediali e lezioni in streaming con le varie Amministrazioni.

Esercito Italiano, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Aeronautica e Marina Militare propongono, infatti, nella sezione dedicata a ciascuno di loro, video e altri materiali digitali per aiutare gli studenti sia nella partecipazione ai moduli, sia nella composizione degli elaborati, necessari al fine di concorrere al bando di assegnazione delle borse di studio collegato al Progetto stesso.
Oggi la platea degli Istituti coinvolti si è notevolmente ampliata: la nostra Associazione ha interessato con i suoi progetti, oltre la Lombardia (Milano e Città Metropolitana, Bergamo, Brescia, Monza e Brianza, Varese), anche la regione Lazio (Città metropolitana di Roma), l’Abruzzo (l’Aquila e Sulmona) e la Campania (Napoli e Caserta).

Per l’anno scolastico 2019/2020, infine è stato proposto anche il nuovo CONCORSO DI IDEE “LE VITTIME DEL DOVERE: PATRIMONIO ETICO DELLA NAZIONE” ideato e realizzato dalla Onlus al fine di rivolgere ai giovani studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia: una riflessione sul ruolo delle Vittime in generale e, in particolare chiedendo ai partecipanti di riscoprire la storia di una Vittima del proprio territorio.

In linea generale tutti i progetti hanno spiccata valenza culturale ed educativa, e la modulazione degli incontri consente di raggiungere obiettivi specifici:

  • Fare prevenzione
  • Creare un’occasione per interessare e coinvolgere gli studenti su numerosi aspetti della legalità, affrontati nel contesto “gruppo classe” composto da adolescenti che si ritrovano a vivere un momento delicato della loro esistenza con l’adattamento alla società e alle regole degli adulti
  • Avvicinare i giovani alle Forze dell’Ordine e alle Forze Armate al fine di generare rispetto e considerazione per il ruolo che esse svolgono al servizio della collettività
  • Ricordare il sacrificio delle vittime presentando le storie di quanti hanno sacrificato e la loro integrità fisica per i più alti valori di legalità e giustizia, che sono alla base della convivenza civile.
Inoltre, di non minor importanza, i nostri progetti sono completamente gratuiti e le modalità di realizzazione:

  • consentono di stimolare gli studenti in modo propositivo, nel corso degli incontri, grazie al confronto diretto con le Forze dell’Ordine e le Forze Armate
  • aiutano a motivare i ragazzi nell’approfondire le tematiche nel corso dell’anno scolastico attraverso la realizzazione un elaborato finale
  • gratificano tutti i partecipanti per l’impegno, sia professori sia alunni, che nel corso di una premiazione, svolta in ambito istituzionale, sono protagonisti indiscussi
I progetti della legalità hanno riscosso enorme successo, riscontrando nel corso degli anni una crescita costante del numero di adesioni. Sempre più Istituti scolastici hanno accolto con grande entusiasmo la proposta didattica, tanto da farla divenire tradizionale appuntamento durante l’anno scolastico in corso.

L’impegno dell’Associazione nella formazione dei futuri cittadini è stato riconosciuto nel corso del tempo dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) attraverso la sottoscrizione di protocolli d’Intesa con l’Associazione per promuovere iniziative formative e didattiche: il primo protocollo è stato firmato in data 12 ottobre 2013 e il secondo protocollo è stato sottoscritto in data 4 ottobre 2018.

L’alto valore morale e sociale dei progetti della Legalità viene espressamente enunciato e sottolineato dalle adesioni del Presidente della Repubblica ricevute ogni anno dal Quirinale.
03 DICEMBRE 2021
Comunicato Stampa, Associazione Vittime del Dovere: Premiazione del Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità a.s. 2020/2021 e Presentazione dell'offerta formativa a.s. 2021/2022, rivolta alle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado della Lombardia

Si è svolta la cerimonia online di Premiazione del Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità a.s. 2020/2021 e Presentazione dell'offerta formativa a.s. 2021/2022, rivolta alle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado della Lombardia

https://www.youtube.com/c/MemoriandoTV/featured

Si è svolta il 2 dicembre, in modalità online, la Cerimonia di Premiazione del Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità a.s. 2020/2021, organizzato dell’Associazione Vittime del Dovere. Un momento toccante, e dall’alto valore morale, che ha visto la consegna delle borse di studio (del valore complessivo di 2.600 euro), agli studenti delle 11 scuole lombarde i cui studenti hanno realizzato gli elaborati vincitori.

Presentazioni testuali, disegni e persino un sito internet: anche quest’anno i giovani alunni si sono sbizzarriti, dando prova di grande senso civico e del proprio desiderio di voler rendere omaggio agli uomini e alle donne che, indossando una divisa, hanno donato la propria vita in nome dello Stato.

Il “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità” però non si ferma e, per l’anno scolastico 2021/2022, con la collaborazione delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, accompagnerà gli studenti lombardi in un percorso di riflessione su temi che riguardano tematiche di grande attualità, come il cyberbullismo e il cyberstalking, l’abuso di alcol e droga, la legalità economica, la sicurezza del territorio nazionale, il contrasto alla criminalità organizzata, l’impegno dei nostri militari all’estero oltre alle importanti attività svolte per la conoscenza e la salvaguardia dei cieli e dei mari del nostro Paese.

LEZIONI ONLINE E UN SITO INTERNET TUTTO NUOVO E RICCO DI CONTENUTI

I ragazzi, insieme ai loro professori, potranno familiarizzare con le varie Amministrazioni, attraverso la piattaforma creata ad hoc www.cittadinanzaelegalita.it dove sono già stati caricati i materiali multimediali del progetto.

Ma non solo: le Forze dell’Ordine e le Forze Armate incontreranno virtualmente gli alunni durante degli incontri on line che si svolgeranno a partire dal febbraio 2022 fino al mese di maggio.

Esercito Italiano, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Aeronautica e Marina Militare proporranno, nella sezione dedicata a ciascuno di loro, video e altri materiali digitali per aiutare gli studenti sia nella partecipazione ai moduli, sia nella composizione degli elaborati, necessari al fine di concorrere al bando di assegnazione delle borse di studio collegato al Progetto stesso. Ricordiamo che verranno anche comunicate, sia sul sito sia tramite avviso ai singoli istituti iscritti, le date degli incontri on line per ciascun tema che verrà sviluppato. 

Le tematiche affrontate saranno:

  • L'Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale – in collaborazione con l’Esercito Italiano
  • Cyberbullying e cyberstalking: conoscerli per difendersi – in collaborazione con la Polizia di Stato
  • In – dipendente: il contrasto alle dipendenze vecchie (alcol e droga) e nuove dipendenze (internet e gioco d'azzardo) – in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri
  • Educazione della Legalità economica: strumento di lotta alle mafie – in collaborazione con la Guardia di Finanza
  • Tra cielo e terra – in collaborazione con l’Aeronautica Militare
  • ll Mare sintesi tra culture - la Sicurezza Marittima dell’alto mare come presupposto di pace e benessere internazionale – in collaborazione con la Marina Militare

OLTRE 4MILA STUDENTI: UNA EDIZIONE DI SUCCESSO

Oltre 4mila sono stati gli studenti che, motivati dai propri insegnanti, si sono collegati alle lezioni in streaming, nonostante le difficoltà che il periodo storico ha comportato, nella scorsa edizione.

Ecco l’elenco dei 44 Istituti che hanno partecipato:

IC Leonardo da Vinci di Castenedolo (BS), I.P.S.E.O.A. Caterina de Medici di Brescia, IIS Tartaglia – Olivieri di Brescia, Istituto Tecnico E. Mattei di Rho (MI), IC Valmorea di Como, Liceo Artistico Statale di Brera di Milano, IC E. Rinaldi di Ghedi (BS), Itas G. Pastori di Brescia, Istituto Fantoni Rovetta di Bergamo, IIS Luigi Galvani di Milano, Comprensivo Locchi di Milano, Istituto di Istruzione Superiore P.A. Fiocchi di Lecco, I.P.S.S.E. A.Ollivetti di Monza, ITE-LL Gadda Rosselli di Gallarate (MI), IIS Einaudi di Chiari (BS), IC Dante di Gallarate (MI), IIS Luigi Einaudi di Cremona, ITIS G. Cardano di Pavia, IIS Piero della Francesca di San Donato Milanese (MI), IC Scopoli di Pavia, ISS D. Marignoni M. Polo di Milano, IC Alessandro Volta di Cologno Monzese (MI), IC di Roverbella (MN), IIS Majorana di Cesano Maderno (MB), Fondazione Luigi Clerici di Brugherio (MB), IC di Viadana (MN), IIs Mosè Bianchi di Monza, IC G.B.Rubini plesso scuola secondaria Romano di Lombardia, Istituto Istruzione Secondaria Antonio Stradivari di Cremona, Istituto Comprensivo A. Belli di Sabbio Chiese (BS), Scuola secondaria I grado di Mede (PV), IIS Eugenio Montale di Cinisello Balsamo (MI), Liceo Scienze Umane Faes Città Studi di Milano, Istituto comprensivo di Binasco (MI), IC II Rita Levi Montalcini - Scuola Secondaria I grado di Lissone (MB), IIS Meroni Lissone (MB), Istituto Statale d'istruzione superiore Paolina Secco Suardo di Bergamo, IC Via Scopoli di Pavia, IIS Cardano di Milano, IC di Stradella (PV), IC di Ciserano Boltiere (BG), IC Leonardo da Vinci di Limbiate (MB), Liceo Camillo Golgi di Breno (BS).

Alla cerimonia online, trasmessa sui canali di Memoriando TV (https://www.youtube.com/c/MemoriandoTV/featured), grazie alla regia di Gianpaolo Mattei e moderata dalla giornalista dell’Ansa, Valentina Rigano, hanno partecipato in veste di relatori: la Dott.ssa Alessandra Tripodi, Capo di Gabinetto della Prefettura di Milano;
il Dott. Paolo Sciascia, Dirigente dell’Area del benessere bio-psichico-sociale, educazione trasversale e legalità della Direzione Generale per lo studente, l'integrazione e la partecipazione del Ministero dell’Istruzione, con il quale l’Associazione Vittime del Dovere ha rinnovato il protocollo d’intesa nell’ottobre 2018; il Ten. Col. Davide Gaboardi dell’Esercito Italiano; il Vice Questore Aggiunto Dr. Rocco Nardulli, del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Lombardia; il Capitano Massimo Polinori, del Comando Provinciale Monza e Brianza dell’Arma dei Carabinieri; il Ten. Col. Fulvio Franzinelli dell’Aeronautica Militare, il Capitano di Fregata Tiziano Angelini del Terzo Reparto dello Stato Maggiore della Marina Militare, la Dott.ssa Emanuela Piantadosi, Presidente Associazione Vittime del Dovere e l’Avv. Sabrina Mariotti, Responsabile Ufficio Legale Associazione Vittime del Dovere.

Ai rappresentanti della Prefettura di Milano, dell’Esercito Italiano, della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare, di Regione Lombardia e dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, l’Associazione Vittime del Dovere rivolge il suo più sentito ringraziamento per aver sostenuto l’iniziativa, premiata ancora una volta dall’adesione del Presidente della Repubblica, attraverso l’attribuzione di autorevoli patrocini e soprattutto grazie alla concreta e fattiva collaborazione alla realizzazione di un progetto caro alle famiglie delle Vittime del Dovere.

ELENCO DEI PREMIATI

CATEGORIA ESERCITO ITALIANO

“UN' ITALIA DA SALVARE TRA LAVORO E CORAGGIO”

Video multimediale realizzato dagli studenti Martin Ferrara, Silvana Ghini, Giulia Hu e Kate Romeri dell’Istituto di Istruzione Superiore Marignoni Polo di Milano

Motivazione: Il video è di forte impatto emotivo. Rappresenta, infatti, un’accurata esplorazione dell’impegno profuso dall’Esercito nel dare sostegno all’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese. Apprezzato lo sforzo di ricerca e studio dei vari compiti svolti dal personale impegnato contro il Covid 19. Nel complesso l’elaborato ha un contenuto di informativa completa e compiuta delle attività svolte.

“GIOCO, MACERIE, PIANTO”

Elaborato grafico realizzato dallo studente Emanuele Pavanelli, della classe 5°B dell’Istituto Tecnico e Liceo Artistico Tartaglia Oliveri di Brescia .

Motivazione: L’elaborato grafico è di grande effetto comunicativo soprattutto per il soggetto prescelto: il sentimento di gioia nel gioco di due bambini che si esprime in un luogo avvolto dalla devastazione. Il lavoro è nel complesso originale e si differenzia per creatività ed impegno nell’elaborazione dello stesso.

CATEGORIA POLIZIA DI STATO

“DAL DIARO DI UNA BULLA”

Elaborato artistico realizzato dalla classe 1°B dell’Istituto comprensivo Belli di Sabbio Chiese (BS)

Motivazione: L’opera è un connubio tra l’elaborato artistico e testuale che vede la riproduzione di un diario, coerente con le tematiche esaminate. Apprezzata la rielaborazione, in chiave personale, di quanto appreso nel corso dell’incontro con la Polizia di Stato.

“DA PREDATORE A PREDA”

Testo realizzato da Nicola Raimondi della classe 2° B dell’Istituto Comprensivo di Viadana (MN)

Motivazione: L’opera è coerente con il tema. Risulta particolarmente interessante per i toni forti con cui si sviluppa il testo e che accompagnano la presa di coscienza delle proprie azioni da parte del bullo.

“ESSERE ADOLESCENTI COSA VUOL DIRE?”

Video multimediale realizzato dalle studentesse Senziani, Mancini, Mainardi, Franzè e Hussain del Liceo delle Scienze Umane e Liceo Musicale Secco Suardo di Bergamo.

Motivazione: Gli studenti hanno realizzato un video che risulta coerente e originale. L’opera spicca per sensibilità e impegno. Molto apprezzabile è la scelta di dare attenzione al problema, spesso sottovalutato, delle ripercussioni morali del c.d. giudizio altrui di cui soffrono gli adolescenti, spesso posti in condizione di sentirsi costantemente “sotto osservazione e/o soggetti a critiche ”.

“TEMPESTE VITRUALI”

Mini sito realizzato dagli studenti della classe 2°D della Scuola Secondaria di primo grado Volta di Cologno Monzese (MI) .

Motivazione: L’impegno dimostrato dagli studenti è rappresentato non solo dall’originalità dell’elaborato, che si concretizza in un mini sito, ma anche nella quantità e qualità dei variegati materiali che lo compongono: testuali, artistici, multimediali e musicali. Nel complesso un lavoro creativo nell’idea progettuale e accurato nella realizzazione pratica. 

CATEGORIA ARMA DEI CARABINIERI

DIPENDE DA TE”

Video multimediale realizzato dagli studenti Bonadei Giovanni, Carrara Silvia, Fornoni Andrea, Maringoni Leonardo, Pedrocchi Matilde, Quistini Chiara, Schiavi Mattia e Trussardi Matteo della classe 2°D dell’Istituto Comprensivo Andrea Fantoni di Rovetta (BG).

Motivazione: Elaborato particolarmente originale. L’elaborato rappresenta – in stile fumetto animato- le vicende di un gruppo di amici che sottovalutano il pericolo delle “droghe”. sviluppata in modo completo. Il finale è di forte impatto emotivo sia per la chiusura attraverso un messaggio positivo, sia per l’attenzione riservata al tema del confronto tra genitore e figlio.

“ALCOOL E DROGA LE DIPENDENZE CHE UMILIANO I GIOVANI”

Video multimediale realizzato da Agyemang Isotta, Begteshi Brixhilda; Bosetti Sofia, Buffoli Luca, Caldara Sofia, Cottelli Manuel, Dumitrache Cristian, Festa Alice, Fontana Filippo, Gini Angelica, Gualandris Alessandra, Iliza Iqbal, Isteri Meklida, Kaziu Mikela, Keci Greisi, Lombardo Marco, Lorini Leonardo, Maffi Davide, Mondini Tommaso, Morandi Giorgia, Moraschini Angelica, Nuredini Martina, Politanò Matteo, Quatrini Christian, Sharif Harem, Shkomi, Laura, Siddique Alishah e Vescovi Stefano, della classe 1° B AFM del IIS Einaudi di Chiari (BS).

Motivazione: Elaborato completo nei contenuti e svolto in modo accurato. Il video, infatti, ripercorre, in modalità didascalica, tutti gli aspetti affrontati nel corso dell’incontro con l’Arma dei Carabinieri. Apprezzato per le modalità di realizzazione e per l’impegno di tutto il gruppo classe.

CATEGORIA GUARDIA DI FINANZA

 “PILLOLE DI LEGALITA’”
Video multimediale realizzato dalle classi 1°A, 1°B e 1°C
dell’Istituto Comprensivo “Giovanni da Milano” di Valmorea (CO).

Motivazione: Il video presenta, sotto forma di programma televisivo, tutti gli argomenti affrontati nel Progetto Interforze, coinvolgendo le singole classi in una serie di interviste, spot pubblicitari e video. Si apprezza sia la realizzazione tecnica sia l’attenzione riservata a tutti gli argomenti affrontati, trasmettendo un segnale molto sentito di unità di intenti.

CATEGORIA AERONAUTICA MILITARE

“C’E’ SEMPRE UN ALTRO GIORNO”

Elaborato grafico realizzato dagli studenti Serena Invernizzi, Margherita Ricco, Ludovica Corti dell’IIS Fiocchi di Lecco.

Motivazione: L’elaborato consiste in una realizzazione artistica che rievoca uno dei materiali forniti dall’Aeronautica Militare: il volo compiuto dalle Frecce Tricolori in periodo pandemico su tutta Italia. L’opera è apprezzabile sia per la tecnica sia per il messaggio trasmesso: in un’ambientazione “in rovina”, il tricolore, portato dall’Aeronautica, si posa sulle spalle di una bambina, ai cui piedi sboccia un fiore. Una forte immagine evocativa che trasmette positività e speranza.

“PROGRESSO VERSO L’ALTO”

Elaborato grafico realizzato dagli studenti Pisano Graziano, Mereu Sebastiano, Crippa Alessio, Galli Loris, Orlandelli Michele dell’IIS Fiocchi di Lecco.

Motivazione: L’elaborato grafico si configura come manifesto delle plurime specialità dell’Aeronautica. L’opera è coerente al tema proposto perché ricollega, con un’immagine immediata, la terra e il cielo portando un messaggio simbolico di progresso verso l’alto.

CATEGORIA VITTIME DEL DOVERE

“LA MAFIA E I SUOI FIORI”

Video multimediale realizzato da Biazzi Victoria e da Privitelli Simone dell’Istituto Ipseoa De Medici di Desenzano Del Garda (BS).

Motivazione: Elaborato multimediale che affronta il tema della mafia con un testo originale ed evocativo, partendo dalla definizione enciclopedica, ne approfondisce la natura anti statale, ricordando i caduti e sottolineando l’importanza della cultura alla legalità e della riscoperta dei valori sociali.

“Dal 2009 proponiamo percorsi di educazione alla legalità nelle scuole, un impegno che costantemente cresce e si rinnova. Per noi è una gioia entrare nelle scuole, ora anche virtualmente attraverso incontri on line, presentando temi difficili collegati spesso a problemi sociali di grande attualità. E’ necessario dialogare con i giovani perché il loro entusiasmo e la loro voglia di fare sono travolgenti, i ragazzi premiati hanno avuto la capacità di rielaborare con competenza, sensibilità e capacità espressiva argomenti complessi. I loro lavori diventeranno materiale didattico per i nuovi studenti che si approcceranno al nostro Progetto. Merito ai ragazzi premiati ma anche ai loro straordinari insegnanti che hanno saputo motivare con costanza, nonostante le difficoltà legate alla pandemia. Grazie di cuore alle Istituzioni che ci affiancano in questa sfida valoriale che ci permette di raggiungere gli studenti con proposte di grande interesse.” ha commentato il Presidente dell’Associazione, Emanuela Piantadosi.

ASSOCIAZIONE VITTIME DEL DOVERE

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.