Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
Progetti di educazione alla legalità
L’Associazione Vittime del Dovere, dal 2007, opera a livello nazionale affinché venga diffusa la cultura della legalità tra i giovani anche attraverso progetti specifici rivolti agli studenti delle scuole.
L’impegno nella formazione dei futuri cittadini è stato riconosciuto attraverso protocolli d’intesa sottoscritti con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. All’iniziativa nel corso degli anni è stata conferita costantemente l’adesione del Presidente della Repubblica italiana.

L’emergenza sanitaria che ha investito il nostro Paese ha portato l’Associazione a valutare una nuova “veste digitale” per il Progetto di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità. Il format telematico del Progetto è fruibile all’interno della sezione riservata. Un progetto innovativo ed essenziale al fine di garantire anche per il prossimo anno i nostri servizi culturali dedicati agli studenti di tutta Italia.

www.cittadinanzaelegalita.it
Il sito consente di poter facilmente accedere alla scheda di presentazione dei singoli moduli proposti dai singoli progetti, nonché al regolamento di partecipazione.

Per poter accedere ai contenuti riservati e al percorso multimediale è invece necessario effettuare la registrazione.
Per farlo basterà cliccare sul pulsante ISCRIVITI, presente in homepage e in ogni pagina del sito.

L’iscrizione, che potrà riguardare contemporaneamente tutti i progetti, dovrà avvenire ad opera del Dirigente scolastico o del referente della Legalità dell’Istituto Scolastico. Una volta avvenuta la registrazione verranno inoltrati, agli indirizzi indicati al momento dell’iscrizione, la username e la password d’istituto.

Gli insegnanti avranno poi la possibilità, una volta completata l’iscrizione, di generare i dati di accesso per i propri studenti, comodamente disponibili in formato excel e abbinabili ai singoli studenti. Le username e le password per il singolo studente consentirà la fruizione dei materiali anche in modalità DAD e, su richiesta dell’Istituto o dell’Insegnante, consentirà l’invio di un report periodico per verificare gli accessi delle utenze generate, al fine di una miglior gestione delle attività didattiche.

Nell’AREA RISERVATA, accessibile a insegnanti e studenti muniti di dati di accesso, sono presenti i materiali multimediali utili allo svolgimento delle lezioni:video e presentazioni sono suddivisi in base alle tematiche che si desidera approfondire.

Una volta visionati i materiali, studenti e insegnanti, saranno chiamati a svolgere un brainstorming e produrre degli elaborati di tipo grafico/testuale, singolo/di gruppo.

I lavori dovranno poi essere inviati all’indirizzo segreteria@vittimedeldovere.it ovvero caricati tramite l’area di upload presente nell'Area Riservata, per poter così accedere al bando per l’assegnazione della borsa di studio.

Per qualsiasi chiarimento o necessità non esitate a contattarci.



Grazie alla preziosa e insostituibile collaborazione delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate, i Progetti di Educazione alla Legalità e alla Cittadinanza, il cui carattere innovativo viene riconfermato ogni anno dal numero di adesioni, ha coinvolto ad oggi oltre 27 mila studenti.

Tutto ebbe inizio nell’a.s. 2009/10 quando nella città di Monza, con l’ausilio della Prefettura, del Comune e dell’Arma dei Carabinieri, furono organizzati circa 30 incontri tra i bambini della Scuola dell’Infanzia, gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado e i rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri. Fu proposto uno spettacolo teatrale dal titolo “Cittadini per non essere burattini” coinvolgendo complessivamente circa 4200 ragazzi.
L’iniziativa vide nell’a.s. 2010/2011 la collaborazione con la Polizia di Stato per un progetto dal titolo “I giovani di Monza e la Polizia di Stato - Cyberbullying e cyberstalking, conoscerli per difendersi”.
“Educazione alla Cittadinanza e alla legalità fiscale” fu il nome del percorso svolto nell’a.s. 2012/2013 con la Guardia di Finanza.

A partire dall’a.s. 2014/15 fino ad oggi è stato impostato un unico grande progetto denominato “Progetto interforze” che ha visto coinvolte le Forze dell’Ordine e le Forze Armate con l’intento di proporre e affrontare argomenti di grande interesse per i giovani e precisamente:
  • Cyberbullying e cyberstalking: conoscerli per difendersi in collaborazione con la Polizia di Stato;
  • Alcol e droga - Indipendente: contrasto alle vecchie e nuove dipendenze in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri;
  • Educazione alla Legalità economica in collaborazione con la Guardia di Finanza;
  • L'Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale in collaborazione con l’Esercito Italiano
Nell’a.s. 2015/16 è partito il medesimo progetto anche nella Città Metropolitana di Milano coinvolgendo anche la Scuola Militare Teuliè e, successivamente, dall’a.s. 2016/17 sono stati interessati al progetto gli istituti scolastici di cinque province lombarde ( Milano, Monza, Varese, Brescia, Bergamo) per un totale di più di 3000 ragazzi.

Nell’a.s. 2020/2021 e 2021/2022 poi, il Progetto Interforze si arricchito della prestigiosa collaborazione dell’Aeronautica Militare, con il modulo “Tra cielo e terra”, e della Marina Militare, con il modulo “Il Mare sintesi tra culture - la Sicurezza Marittima dell’alto mare come presupposto di pace e benessere internazionale”.

Nel medesimo periodo, data anche l’epidemia legata al Covid 19, l’Associazione Vittime del Dovere ha deciso di creare una piattaforma ad hoc www.cittadinanzaelegalita.it, per poter svolgere il Progetto in una nuova veste 2.0 fatta di materiali multimediali e lezioni in streaming con le varie Amministrazioni.

Esercito Italiano, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Aeronautica e Marina Militare propongono, infatti, nella sezione dedicata a ciascuno di loro, video e altri materiali digitali per aiutare gli studenti sia nella partecipazione ai moduli, sia nella composizione degli elaborati, necessari al fine di concorrere al bando di assegnazione delle borse di studio collegato al Progetto stesso.
Oggi la platea degli Istituti coinvolti si è notevolmente ampliata: la nostra Associazione ha interessato con i suoi progetti, oltre la Lombardia (Milano e Città Metropolitana, Bergamo, Brescia, Monza e Brianza, Varese), anche la regione Lazio (Città metropolitana di Roma), l’Abruzzo (l’Aquila e Sulmona) e la Campania (Napoli e Caserta).

Per l’anno scolastico 2019/2020, infine è stato proposto anche il nuovo CONCORSO DI IDEE “LE VITTIME DEL DOVERE: PATRIMONIO ETICO DELLA NAZIONE” ideato e realizzato dalla Onlus al fine di rivolgere ai giovani studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado di tutta Italia: una riflessione sul ruolo delle Vittime in generale e, in particolare chiedendo ai partecipanti di riscoprire la storia di una Vittima del proprio territorio.

In linea generale tutti i progetti hanno spiccata valenza culturale ed educativa, e la modulazione degli incontri consente di raggiungere obiettivi specifici:

  • Fare prevenzione
  • Creare un’occasione per interessare e coinvolgere gli studenti su numerosi aspetti della legalità, affrontati nel contesto “gruppo classe” composto da adolescenti che si ritrovano a vivere un momento delicato della loro esistenza con l’adattamento alla società e alle regole degli adulti
  • Avvicinare i giovani alle Forze dell’Ordine e alle Forze Armate al fine di generare rispetto e considerazione per il ruolo che esse svolgono al servizio della collettività
  • Ricordare il sacrificio delle vittime presentando le storie di quanti hanno sacrificato e la loro integrità fisica per i più alti valori di legalità e giustizia, che sono alla base della convivenza civile.
Inoltre, di non minor importanza, i nostri progetti sono completamente gratuiti e le modalità di realizzazione:

  • consentono di stimolare gli studenti in modo propositivo, nel corso degli incontri, grazie al confronto diretto con le Forze dell’Ordine e le Forze Armate
  • aiutano a motivare i ragazzi nell’approfondire le tematiche nel corso dell’anno scolastico attraverso la realizzazione un elaborato finale
  • gratificano tutti i partecipanti per l’impegno, sia professori sia alunni, che nel corso di una premiazione, svolta in ambito istituzionale, sono protagonisti indiscussi
I progetti della legalità hanno riscosso enorme successo, riscontrando nel corso degli anni una crescita costante del numero di adesioni. Sempre più Istituti scolastici hanno accolto con grande entusiasmo la proposta didattica, tanto da farla divenire tradizionale appuntamento durante l’anno scolastico in corso.

L’impegno dell’Associazione nella formazione dei futuri cittadini è stato riconosciuto nel corso del tempo dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) attraverso la sottoscrizione di protocolli d’Intesa con l’Associazione per promuovere iniziative formative e didattiche: il primo protocollo è stato firmato in data 12 ottobre 2013 e il secondo protocollo è stato sottoscritto in data 4 ottobre 2018.

L’alto valore morale e sociale dei progetti della Legalità viene espressamente enunciato e sottolineato dalle adesioni del Presidente della Repubblica ricevute ogni anno dal Quirinale.
20 MAGGIO 2021
I vincitori del Progetto di Educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità a.s. 2020-2021 - Roma

Si è svolta questo pomeriggio, 20 maggio alle ore 15.30, in modalità webinar, la Cerimonia di premiazione del “Progetto di Educazione alla Cittadinanza attiva e alla Legalità a.s. 2020/2021”, dedicato alle scuole secondarie di secondo grado laziali.

Associazione Vittime del Dovere, Polizia di Stato, Fondazione dell'Avvocatura Veliterna, Ordine Forense di Velletri ancora una volta insieme per promuovere la cultura della Legalità negli istituti scolastici della Città Metropolitana di Roma.

Ciascun Istituto scolastico ha potuto proclamare i propri vincitori a cui sono state consegnate una borsa di studio di € 300,00 per il primo classificato, di € 250,00 per il secondo e di € 200,00 per il terzo.

Inoltre, è stata istituita una speciale Borsa di Studio intitolata all’avv.Antonella Fabi dell’importo di €.500,00 per il miglior elaborato tra tutti quelli proposti. Per le borse di studio l’Associazione Vittime del Dovere ha voluto mettere a disposizione un contributo di € 2.000.

Disegni, temi, video: i ragazzi ancora una volta hanno saputo dare sfoggio delle proprie abilità esecutive e del loro spiccato senso civico.

Gli studenti, protagonisti indiscussi della manifestazione, hanno affrontato con grande maturità e interesse tematiche oggi più che mai di attualità e di interesse comune. Violenza di Genere, Smart city, Costituzione Diritti e Doveri, Le dipendenze, soprattutto da device, La Tutela dei Diritti Umani, Economia sostenibile educazione ambientale.

Gli Istituti interessati dal Progetto sono stati:

Liceo Scientifico Bruno Touschek di Grottaferrata

Liceo Classico Ugo Foscolo di Albano Laziale

Liceo Economico S. D’acquisto di Velletri

Liceo Murialdo di Albano Laziale

Liceo Vailati di Genzano di Roma

Liceo J. Joyce di Ariccia

IIS "M. Amari – P. Mercuri" – Liceo Artistico di Marino

IIS Eliano Luzzatti di Palestrina

Alla conferenza hanno partecipato:

Dott.ssa Alessandra Zeppieri, Assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Albano Laziale

Dott. Giuseppe Trivelloni, Consigliere delegato alle Politiche della trasparenza e della legalità del Comune di Albano Laziale

Dott.ssa Emanuela Piantadosi, Presidente Associazione Vittime del Dovere

Avv. Alessia Meloni, Presidente della Fondazione dell'Avvocatura Veliterna

Avv. Luana Guercini, Direttore Quaderni Forensi Veliterni

Moderatrice: Avv. Sabrina Mariotti, Responsabile Ufficio Legale Associazione Vittime del Dovere

Elenco degli elaborati vincitori:

l’IIS Eliano Luzzatti (Palestrina)

1°- L’inclusione scolastica è la chiave del successo formativo di tutti

Opera grafica di Ricci Claudia, Mendola Aurora, Civita Mariachiara, Fiorelli Chiara

Liceo Mercuri Amari (Marino)

1° - L’oscura persecuzione della dipendenza

Opera grafica di Francesco Pennacchi, classe 4CLC

2° - Autocura illusoria

Tela di Danuele Angelino, classe 4CLC

3° - Hokikomori

Pittura digitale di Samuele Paolini, classe 4 CLC

Menzioni Speciali

Il lato oscuro di Simona Salvagni - 4CLC

Annientamento di Clarissa Romei – classe 4CLC

I Life di Alessio Cicogna - classe 4BLC

La vita al di fuori del cellulare di Di Pierro e Mignucci – classe 4B

Liceo Ugo Foscolo (Albano Laziale)

La Dea Giustizia e i suoi testimoni

Testo teatrale di Penny alias Anna Ferrante e Gabriele Mercatali della classe 2G

2° - Legalita’

Video del Gruppo Ofelia alias Adele Salomone, Elena Pini e Giada Di Foggia della classe 2G

3° - Una storia in una chat

Video del Gruppo Le pecore morbide e soffici alias Benedetta Agostinelli, Emma Sabina Benedetti, Giulia Cicchetti, Asia Pontacorvi della classe 2H

Menzioni Speciali

Le 21 Madri Cotituenti di Donna Prassede, classe 2A

Ogni storia vale di Spice Girls, classe 2G

Violazione dei diritti umani: testimonianze di FANS, classe 2G

Akai, opera grafica della classe 2G

La Legalità, opera grafica di MCF della classe 2H

Liceo Economico S. D’acquisto (Velletri)

1° - Diritti umani

Video di Daniele Bernardo, Alessio Canini, Valeria Lucioli, Francesco Macca e Matteo Valentini; con poesie di Adele Belviso.

Liceo Murialdo (Albano Laziale)

1° - Il Senso del Dovere

Testo di Jacopo Colladon, classe 4 Liceo Scientifico

2° - Diritti umani

Testo di Lorenzo Riccioni, Sara Tortora, Tommaso Pompa, Francesco Capriati, Alessandro Iacobucci, classe 5 liceo Scientifico

3° - L’uomo e la Natura – L’infinito

Opera grafica di Favorini Flavio, classe 3 liceo Scientifico

Menzioni Speciali

La Legalita’ di Flavio Staccoli, classe 4 Liceo Scientifico

L’etica nella Giustizia di Riccardo Lupi, classe 4 Liceo Scientifico

Liceo Touschek (Grottaferrata)

1° - Violenza di genere

Video di Asia Oliva, classe 4A

2° - Codice Rosso – Voglio vivere

Video di Serena Carnevale, Sofia Centioni, Davide Cerqua, Federico Miglietta, Elisa Pranteda, classe 3A

3° - Come funziona il mondo una donna l’ha capito

Tela di De Luca, Balboni, Di Stefano, classe 3A

Menzioni Speciali

Parlo a te di Marchesini, classe 4A

Violenza sulle donne,  classe 5B

Violenza di genere di Panunzio, Di Paolo, Tomarchio, classe 3D

8 grandi donne della storia vittime di violenza, di Catania, Aquini, Berco, Fortini, classe 3D

Le spese bambine di Ianiero, Oliva, Rondelli, Luciani, classe 3 D

Liceo Vailati (Genzano di Roma)

1° - L’anima

Poesia di Giorgio Pozzana

2° - Smart City

Video di Laura Manea e Beatrice D’Urso

E io chi sono?

Testo di Iulia Podagrosi e Siria De Marchis

Menzioni Speciali

Saffo si sente estranea di Pantera

Abitazione ecosostenibile,  esperimento di Caponi, Gjapi e Volpones

Liceo J. Joyce (Ariccia)

1° - A Fiammetta – Lettere di solidarieta’ femminile

Testi di Elisa Trinca, Laura Galati, Francesca De Angelis, Aurora Collarini della classe 3SC

2° - Un’ora tre euro – Storie di caporalato

Testo di Andrea Cippitelli, Luca Nozzoli, Beatrice Persiani e Sophia Sborchia della classe 1SB

3° - Il sole giudica la terra

Video di Gismondi, classe 2SC

Menzioni Speciali

Nata da una costola collettiva della classe 1 SB

Interviste impossibili a Ramos Jose Horta di Zanazzo, classe 2SB

PREMIO SPECIALE ANTONELLA FABI

Liceo Classico Ugo Foscolo di Albano Laziale

De iuribus et de officiis

Opera testuale, musicale e grafica del Gruppo Giustizia e Creativita’ della classe 2B

Di seguito riportiamo il link al video della Cerimonia di Premiazione
https://www.youtube.com/watch?v=AT_Gc5UJtwI

Un profondo ringraziamento lo dedichiamo alle migliaia di studenti e ai loro insegnati che anche quest’anno hanno voluto aderire al nostro progetto con tanta energia, entusiasmo e capacità.

ASSOCIAZIONE VITTIME DEL DOVERE

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.