Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati in evidenza
08 FEBBRAIO 2022
Regione Lombardia - Aula consiliare, Palazzo Pirelli (Milano) - Giornata della Memoria dedicata alle Vittime del Dovere, della criminalità organizzata e del terrorismo

Per l'anno 2022, la celebrazione della Giornata della Memoria dedicata alle Vittime del Dovere, della criminalità organizzata e del terrorismo, si terrà martedì 8 febbraio alle ore 10.00, presso l'Aula consiliare del Consiglio regionale della Lombardia, Palazzo Pirelli in Milano. La Regione Lombardia, riconoscendo l'alto valore civile e morale dei caduti nell'adempimento del dovere, al fine di conservare e rinnovare il ricordo del loro sacrificio ha istituito una giornata per commemorare annualmente, in forma solenne, tutti i Servitori della Repubblica (Legge Regionale 3 maggio 2004 n. 10).

Purtroppo, anche quest'anno, per il perdurare dell'emergenza sanitaria, sarà possibile seguire la cerimonia solo da remoto.

I soci sono invitati a partecipare collegandosi al seguente link https://mediaportal.regione.lombardia.it/embed/live/1.

La cerimonia, che precederà l’inizio della seduta consiliare, solitamente prevede gli interventi del Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi e del Presidente della Giunta Attilio Fontana, nonchè l’esecuzione del silenzio d’ordinanza da parte di un militare trombettiere.

In questo contesto il Consiglio regionale lombardo presenterà la nuova iniziativa dell’Associazione Vittime del Dovere: “Il Bosco delle Vittime del Dovere: Memoria e Storia degli Eroi nazionali”.

Come già in precedenza comunicato, l’Associazione di Volontariato Vittime del Dovere, che rappresenta sul territorio nazionale le famiglie di appartenenti alle Forze dell’Ordine, Forze Armate e Magistratura caduti o rimasti invalidi nell’adempimento dei propri compiti istituzionali, ha stilato un Albo d’oro e a un sito internet ( www.boscovittimedeldovere.it ) che raccolgono i riferimenti, le foto e le storie delle Vittime del Dovere, nate e/o decedute sul territorio lombardo

Peraltro i nominativi dei caduti inseriti nella raccolta ufficiale sono presenti grazie all’attività svolta dall’Associazione, la quale, collaborando con Regione Lombardia, si è fatta parte attiva nel reperire un elenco con i dati biografici delle vittime, aggiornati all’anno 2020, proprio per realizzare l'annuale ricorrenza in memoria delle Vittime, grazie al supporto del Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza e del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile; del Ministero della Difesa, Comando Legione Carabinieri Lombardia; del Ministero della Giustizia, Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria, del personale e dei Servizi e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria; del Comando Generale della Guardia di Finanza. 

Il vero valore aggiunto del progetto risiede nella scelta di un’immagine evocativa della forza e dell’importanza etica delle Vittime del Dovere. Si è ritenuto quindi di proporre un bosco virtuale della memoria. 

“L’insieme di alberi, tutti diversi, ma comunque accomunati da radici forti, come i valori e i principi difesi dalle Vittime, sono identificati da boschi diversificati. Questi ultimi rappresentano idealmente le origini, la cultura e la tradizione dei singoli corpi di appartenenza delle vittime e sono parte integrante dell’unitario “Bosco delle Vittime del Dovere: Memoria e Storia degli Eroi nazionali”.

L’albero esprime metaforicamente il concetto di vita e la sua perpetua rinascita; è il ponte tra la terra, dove affondano le proprie radici, e il cielo, verso cui la propria chioma tende. L’albero identifica il connubio tra una dimensione materiale e una aspirazione più prettamente spirituale e metafisica. Tale scelta è stata guidata dalla convinzione che l’immagine dell’albero, che individua il singolo caduto, abbia un fortissimo richiamo simbolico. 

Inoltre, ogni singolo corpo dello Stato è unico e presenta caratteristiche proprie. Ogni amministrazione è stata assimilata ad un bosco. Poiché tutti i rappresentanti delle Istituzioni sono strettamente collegati gli uni agli altri dai medesimi valori ed agiscono in sinergia, attraverso la simbologia del bosco appaiono essere coesi e uniti, riconducendosi infatti ad un solo insieme di tante meravigliose eccellenze.” 

La speranza dell’Associazione è di poter realizzare in un prossimo futuro un Bosco che riunisca tutte le Vittime cadute sul territorio nazionale dal Dopoguerra ad oggi. Questo progetto di ricostruzione della memoria storica viene incontro alle aspettative delle famiglie delle Vittime del Dovere che vedono celebrato e ricordato il più alto sacrificio dei propri cari.

Un cordiale saluto

Associazione Vittime del Dovere

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.