Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati in evidenza
22 DICEMBRE 2017
Comunicato stampa - Sdegno per gli insulti su Facebook pubblicati dopo la morte dell’agente Giuseppe Beolchi [...]

Sdegno per gli insulti su Facebook pubblicati dopo la morte dell’agente Giuseppe Beolchi, assistente capo in servizio presso la sezione della Polizia autostradale di Piacenza Nord, nello schianto contro un tir

L’Associazione Vittime del Dovere Onlus esprime tutto il suo sdegno e rammarico circa i recenti fatti di cronaca riguardanti la pubblicazione di un post sul social network Facebook in cui si insulta la memoria dell’agente Giuseppe Beolchi, assistente capo in servizio presso la sezione della Polizia autostradale di Piacenza Nord, deceduto nello schianto contro un tir lo scorso 20 dicembre.

Il Presidente della onlus, Emanuela Piantadosi, si unisce al coro di rammarico espresso a mezzo stampa dalle autorità civili e militari: «Siamo rimasti senza parole – spiega - di fronte alla notizia della pubblicazione dei messaggi di insulto. Esprimiamo solidarietà alla famiglia dell’agente Beolchi per il gesto perpetrato nei suoi confronti. Questo è l'ennesimo ignobile attacco contro lo Stato e contro i suoi servitori. Auspichiamo che la politica si attivi condannando simili condotte e promuova provvedimenti verso chi oltraggia le Forze dell’Ordine».

Lo schianto è avvenuto al chilometro 44 dell'A1, prima del casello di Piacenza Nord sul territorio di Guardamiglio (Lodi).
L'agente deceduto era seduto sul lato passeggero mentre l'agente che guidava è stato ricoverato in ospedale a Codogno. Solo qualche contusione per l'autista del camion.

Secondo la prima ricostruzione, l'auto ha tamponato il camion forse per colpa della manovra azzardata di una terza vettura che poi si sarebbe allontanata. Il poliziotto di 52 anni che era alla guida dell'auto è stato trasferito da Codogno in eliambulanza all'ospedale di Cremona ma non sarebbe in gravi condizioni, anche se si trova in stato di choc dopo la morte del collega.

Anche il Capo della polizia, direttore generale della pubblica sicurezza, prefetto Franco Gabrielli, ha espresso profondo cordoglio per la tragica morte dell’assistente capo Giuseppe Beolchi. Il prefetto Gabrielli ha rivolto sentimenti di vicinanza ai familiari del poliziotto ed ha augurato al collega di pattuglia, Agente Claudio Granato, rimasto ferito a seguito del grave incidente, una pronta guarigione.

La polizia postale ha rimosso il post dal social network e ha individuato l’autore anche grazie alle tantissime segnalazioni arrivate sul profilo Facebook della polizia "Agente Lisa". Si stanno ora valutando eventuali ipotesi di reato di cui potrebbe dover rispondere.

L’Associazione di volontariato Onlus Vittime del Dovere, a carattere nazionale, si è costituita per iniziativa di vedove, orfani, invalidi e genitori di Servitori dello Stato appartenenti alle Forze dell’Ordine, alle Forze Armate e alla Magistratura, caduti o rimasti feriti nell’adempimento dei propri compiti istituzionali, colpiti da terrorismo, criminalità organizzata o criminalità comune.

ASSOCIAZIONE VITTIME DEL DOVERE ONLUS

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2018
AGENDA DELLE RICORRENZE