Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
Riportiamo alcune disposizioni normative riguardanti le Vittime del Dovere
18 GIUGNO 2019
Regione Lombardia - Vittime terrorismo, De Corato: al via l'unità di supporto Gallera: concretamente vicini da immediatezza evento anche grazie ad Areu

(LNews - Milano) La Giunta regionale, su proposta dell'assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato, di concerto con l'assessore al Welfare Giulio Gallera, ha approvato una delibera che definisce i criteri dell'"Unità di supporto alle vittime del terrorismo".

SOSTEGNO SANITARIO E PSICOLOGICO - L'Unità fornisce sostegno non solo sanitario e psicologico, ma anche supporto amministrativo e legale alle vittime di un atto terroristico. I destinatari devono essere residenti sul territorio regionale. Il beneficio è esteso anche ai familiari (coniuge, i figli, i genitori, i fratelli e le sorelle della vittima) è non è limitato solo alle persone fisiche, ne possono beneficiare infatti anche coloro che esercitano un'attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o comunque economica e liberi professionisti, aventi sede legale o operativa sul territorio lombardo che abbiano subito danni alle rispettive attività in conseguenza di un atto terroristico.

MISURE REALI A VITTIME TERRORISMO E FAMILIARI - La delibera relativa alla determinazione della composizione, i requisiti dei componenti, le attività e modalità di funzionamento, è un atto propedeutico alla effettiva costituzione dell'Unità". "Come Regione Lombardia - ha evidenziato l'assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato - abbiamo sempre manifestato vicinanza ai cittadini vittime di terrorismo, così come alle vittime del dovere. Si tratta di un impegno costante, attraverso misure di sostegno reali a chi ha pagato un prezzo alto l'attaccamento ai valori della democrazia".

ASSESSORE GALLERA, CONCRETAMENTE VICINI DALL'IMMEDIATEZZA EVENTO - "L'Unità di supporto - ha aggiunto Gallera - fornisce sostegno sanitario e psicologico nell'immediatezza dell'evento. Per le necessità strettamnente legate all'emergenza sanitaria, l'Unità si interfaccia con l'Areu sia per il rimpatrio o rientro del paziente, sia per l'allertamento dei Centri Traumi di Alta Specializzazione e dei Centri Traumi di Zona, nonchè per l'eventuale reperimento di posti letto. Allo stesso modo, l'Unità si interfaccia con Areu anche per l'attivazione degli psicologi".

Tratto da Regione.Lombardia.it

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.