Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati in evidenza
28 MAGGIO 2018
Giorno della Memoria per i Servitori della Repubblica caduti nell’adempimento del dovere e Cerimonia di premiazione del “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità

Milano, lunedì 28 maggio 2018 ore 10.00

Auditorium Giovanni Testori - Palazzo Regione Lombardia - Piazza Città di Lombardia 1

Giorno della Memoria per i Servitori della Repubblica caduti nell’adempimento del dovere e Cerimonia di premiazione del “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità:

Esercito Italiano, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza insieme per la legalità, in memoria delle Vittime del Dovere - a.s. 2017/18”

rivolto agli studenti delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo grado di Milano e Città Metropolitana e delle Province di Bergamo, Brescia, Monza e Brianza, Varese

Il Progetto ha ottenuto il conferimento della Medaglia del Presidente della Repubblica

Lunedì 28 maggio 2018, alle ore 10.00, presso l’Auditorium Giovanni Testori – Palazzo Regione Lombardia, in Piazza Città di Lombardia 1, a Milano, si è svolta la cerimonia di premiazione del Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità: Esercito Italiano, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza insieme per la legalità, in memoria delle Vittime del Dovere.
Nell’occasione il Consiglio Regionale, aderendo a questa iniziativa, ha inteso commemorare tutte le vittime del terrorismo, della mafia e di ogni altra forma di criminalità celebrando il “Giorno della Memoria”, istituito dalla legge regionale n.10 del 2004, che prende spunto dall’omicidio di Renato Barborini e Luigi D'Andrea, agenti della Polizia di Stato uccisi entrambi il 6 febbraio 1977 in un conflitto a fuoco presso il casello autostradale di Dalmine.
Grande successo per l’edizione 2017/2018 della manifestazione che quest’anno, per la prima volta, ha assunto carattere regionale ampliandosi e interessando le città e le province di Milano, Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Bergamo, Brescia e Varese. Un forte sodalizio quello che lega Associazione Vittime del Dovere, Forze dell’ordine, Forze Armate e Istituzioni che, come ormai vuole la tradizione, hanno accompagnato i ragazzi in un percorso di riflessione su temi che riguardano problematiche giovanili di grande attualità. Difendersi dai fenomeni di cyberbullismo e cyberstalking, non cadere nelle dipendenze da alcol e droga, ma anche insegnare ai giovani a rispettare le regole del fisco, conoscere l’importante lavoro svolto dai nostri Militari in Italia e all’estero e ricordare i tanti servitori dello Stato che hanno donato la propria vita per aiutare gli altri.
Alla manifestazione condotta dalla cronista di Sky Tg24 Tonia Cartolano erano presenti, oltre agli studenti vincitori del progetto ed una rappresentanza di docenti ed alunni delle scuole Secondarie di primo e secondo grado, Alessandro Fermi Presidente del Consiglio Regionale di Regione Lombardia, Melania De Nichilo Rizzoli Assessore all’Istruzione della Giunta di Regione Lombardia, Dott.ssa Monica Forte Presidente della Commissione Antimafia del Consiglio Regionale Lombardo, Dott. Francesco Garsia Vicario della Prefettura di Milano, Dott. Corrado Conforto Galli Vicario Prefettura di Monza e della Brianza, Dott. Lorenzo Lipparini Assessore alla Partecipazione e alla Cittadinanza attiva del Comune di Milano, Dott. Giuseppe Lardieri Presidente Municipio IX Comune di Milano, Dott. Marco Bussetti Dirigente Ufficio Scolastico Milano, Dott. Massimo Canclini dell’Ufficio Scolastico di Monza e della Brianza, il Colonnello Vincenzo Brousard del Comando Militare Esercito Lombardia, il Vicario della questura di Milano Dott. Ottavio Aragona, il Colonnello Luca de Marchis Comandante Provinciale di Milano dell’Arma dei Carabinieri, il Generale Paolo Kalenda Comandante Provinciale di Milano della Guardia di Finanza, il Tenente Colonnello Stefano d’Arenzo della Scuola Militare Teuliè, il Presidente dell’Associazione Vittime del Dovere Dott.ssa Emanuela Piantadosi.
Numeri importanti quelli registrati in questa edizione: 3220 studenti formati, 22 lezioni svolte per un totale di 44 ore, 27 Istituti aderenti e 13 Comuni coinvolti.
All’iniziativa hanno partecipato: l’Istituto Comprensivo Via Scialoia G. Buonarroti di Milano, l’Istituto Leonardo da Vinci di Senago, l’Istituto Calvino di Rozzano, l’Istituto Comprensivo Maffucci di Milano, l’Istituto Comprensivo Franceschi di Milano, l’Istituto Comprensivo Locatelli Quasimodo di Milano, la Scuola Militare Teuliè di Milano, l’Istituto Sant’Elia di Cantù, l’Ipsia Meroni di Lissone, il Liceo Majorana di Desio, l’Istituto Mosè Bianchi di Monza, l’Istituto Tecnico Hensemberger di Monza, l’Istituto Comprensivo Bernardino Luini di Usmate Velate, il Liceo Zucchi di Monza, l’Istituto Mapelli di Monza, l’Istituto Caterina Caniana di Bergamo, l’Istituto Natta di Bergamo, il Liceo Artistico Manzù di Bergamo, l’Istituto Superiore Mantegna di Brescia, l’Istituto Comprensivo Botticino di Brescia, l’Istituto Dandolo sede distaccata di Lonato, l’Istituto Castelli di Brescia, Istituto Adda Bannini di Brescia, l’Isis Keynes di Gazzada Schianno (Varese), il Liceo Marie Curie di Tradate (Varese), l’Agenzia formativa della provincia di Varese sede di Gallarate, l’Agenzia formativa della provincia di Varese sede di Tradate.
Nato su iniziativa dell’Associazione monzese Vittime del Dovere, grazie alla preziosa collaborazione della Prefettura di Milano, della Prefettura di Monza e Brianza, della Prefettura di Bergamo, della Prefettura di Brescia, della Prefettura di Varese, dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’Ufficio Scolastico AT Milano, Monza e Brianza, Bergamo, Brescia, Varese, della Rete di scuole “Più scuola meno mafia” del MIUR, della Fondazione della Comunità di Monza e della Brianza, del Municipio IX del Comune di Milano e di Regione Lombardia il Progetto ha ottenuto anche quest’anno il conferimento della Medaglia del Presidente della Repubblica.
Il Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità, che affronta tra le tematiche più attuali e di ampio interesse nel mondo dei giovani, si è concretizzato in una serie di incontri e dibattiti organizzati presso auditorium e teatri pubblici.

Nello specifico il calendario è stato così articolato:

MILANO
Auditorium Teresa Sarti Strada, viale Ca’ Granda, Milano

19 FEBBRAIO 2018 - dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Esercito Italiano
1 MARZO 2018 – dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Polizia di Stato
15 MARZO 2018 – dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Arma dei Carabinieri
22 MARZO 2018 - dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Guardia di Finanza
Scuola Militare Teuliè
11 APRILE 2018 – dalle ore 15 alle ore 17

BERGAMO
Auditorium I.S.I.S. Giulio Natta, Via Europa, 15, BERGAMO

1 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Polizia di Stato
12 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Arma dei Carabinieri
27 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Esercito Italiano
Istituto Tecnico Commerciale Bortolo Belotti, Via Azzano, 5, BERGAMO
17 MAGGIO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Guardia di Finanza

BRESCIA
Auditorium I.I.S. "B. Castelli" Via Cantore, 9 Brescia

16 FEBBRAIO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Polizia di Stato
21 FEBBRAIO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Arma dei Carabinieri
8 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Esercito Italiano
5 APRILE 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Guardia di Finanza

CANTU’
Auditorium Istituto Sant’Elia Via Sesia

4 MAGGIO 2018, dalle ore 10 alle ore 12

MONZA
Teatro Binario 7, Via F. Turati, 8 Monza
7 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Arma dei Carabinieri
28 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Esercito Italiano
13 APRILE 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Guardia di Finanza
Teatro Villoresi, vicolo Carrobiolo, Monza
9 APRILE 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Polizia di Stato

VARESE
Auditorium Liceo Scientifico Statale M.Curie, Via Monsignor Brioschi, Tradate

27 FEBBRAIO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Polizia di Stato
7 MARZO 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Arma dei Carabinieri
18 APRILE 2018, dalle ore 9.30 alle ore 11.30, Guardia di Finanza

Della durata di circa 3 ore, i dibattiti si sono sviluppati nei seguenti momenti:

- presentazione dell’attività dell’Associazione Vittime del Dovere e testimonianza di una Vittima del Dovere, del terrorismo e della criminalità organizzata o di un familiare;
- intervento delle Forze dell’Ordine e Forze Armate sui temi proposti e scelti dagli istituti scolastici;
- confronto con psicologa e psicoterapeuta, specializzata in problematiche dell’età evolutiva

Al termine delle conferenze gli studenti hanno poi approfondito gli argomenti trattati realizzando, secondo il loro interesse e la loro sensibilità, degli elaborati (grafici, scritti, multimediali, individuali o collettivi). I lavori, suddivisi per categorie e argomenti, sono stati valutati da una commissione composta da membri designati dai soggetti attuatori, e quelli ritenuti più meritevoli sono stati premiati con un attestato ed una borsa di studio per l’acquisto di materiale didattico.

Le borse di studio messe a disposizione dall’Associazione Vittime del Dovere, e di importo complessivo pari a 2000 euro, sono state consegnate secondo i seguenti criteri.

Per la tematica proposta dall’Esercito Italiano “L'Esercito Italiano e il contrasto alla criminalità e al terrorismo sul territorio nazionale e in campo internazionale”

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO TESTUALE: Poesia “Il vento mi ha portato la memoria”, IISIPSIA "G. Meroni" di Lissone, classe 2 SC
MOTIVAZIONE: l’elaborato ha colto ed espresso in modo chiaro il concetto della partenza e del non ritorno e nel complesso del senso del sacrificio

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: Video “Noi ci siamo sempre”, scuola Militare Teuliè, corso “Masotto III”
MOTIVAZIONE: l’elaborato è molto accurato a livello tecnico. Nel complesso, il lavoro denota un serio impegno nell’elaborazione dell’idea e nella tecnica di montaggio

Per la tematica proposta dalla Polizia di Stato “Cyberbullying e cyberstalking: conoscerli per difendersi”

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO GRAFICO: Libretto “PERLE DI SAGGEZZA”, Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci di Senago, classe 2B
MOTIVAZIONE: elaborato svolto in modo accurato e riesce ad unire in modo fluido le immagini con i concetti dei testi

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: “BANNER ANIMATI”, IIS Caniana di Bergamo, classe 3AT
MOTIVAZIONE: elaborato svolto con una tecnica grafica precisa. Inoltre, i messaggi dei singoli grafici sono originali e riescono a trasmettere visivamente dei concetti chiari

Per la tematica proposta dall’Arma dei Carabinieri “IN-DIPENDENTE: progetto di sensibilizzazione e contrasto alle dipendenze – sul tema delle vecchie (alcol e droga) e nuove dipendenze (Internet e gioco d’azzardo)”

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO GRAFICO: Immagini varie “NON FUMARTI LA VITA”, IIS-IPSIA "G. Meroni" di Lissone, classe 1SCP
MOTIVAZIONE: nell’elaborato il concetto di fumo riesce a racchiudere l’idea di tutte le droghe e della pericolosità del loro uso

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: Video “La vita davanti ad uno schermo”, ISISS “Antonio Sant’Elia” di Cantù, classe 2DL
MOTIVAZIONE: l’elaborato rappresenta in modo ironico, ma anche molto chiaro e diretto, il modo in cui potrebbe essere la vita degli adolescenti con, ovvero senza, le dipendenze.

Per la tematica proposta dalla Guardia di Finanza “Educazione alla legalità economica”

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: Video “LA DIGNITA’ DELL’IMPRENDITORE”, Liceo Scientifico e Classico “Ettore Majorana” di Desio, classe 1D
CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: Video “ Siamo complici”, Liceo Scientifico e Classico “Ettore Majorana” di Desio, classe 2AA e 2FF
MOTIVAZIONE: elaborati che nel complesso hanno ben evidenziato come la Guardia di Finanza, tra gli altri compiti e attività sia impegnata a contrastare il riciclaggio.

Per la tematica proposta dall’Associazione Vittime del Dovere

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: “CANZONE VITTIME DEL DOVERE", IIS “Mosè Bianchi” di Monza, alunni Ghelfi e Tarantino, classe 4PSIA
MOTIVAZIONE: elaborato pensato e creato con grande originalità. Testi e musica ideati dagli autori che trasmettono il messaggio in modo immediato, chiaro ed accattivante per un pubblico giovane.

CATEGORIA MIGLIOR ELABORATO MULTIMEDIALE: Video “Io, figlio di vittima del dovere”, IIS “Mosè Bianchi” di Monza, classe 3QSIA
MOTIVAZIONE: l’elaborato, nel raccontare la storia di una vittima la cui famiglia è da sempre molto cara all’Associazione, riesce a suscitare grande commozione e senso di rispetto per tutte le storie delle vittime e dei familiari. Peraltro, colpiscono molto anche la tecnica adottata e l’abilità artistica che rendono il video accurato, originale ed esaustivo.

PREMI SPECIALI

- Premio del Consiglio di Regione Lombardia all’IIS CATERINA CANIANA DI BERGAMO per il maggior numero di elaborati prodotti, con consegna di una medaglia di bronzo
- Premio della Giunta di Regione Lombardia all’IC SCIALOIA DI MILANO per maggior numero di incontri partecipati, con consegna di una targa. Il premio consisterà inoltre in una visita al belvedere di Palazzo Lombardia.

Per l’anno scolastico in corso la Onlus ha proposto il Progetto di Educazione alla Legalità e alla Cittadinanza anche a: Roma, Napoli e rispettive città metropolitane; Caserta, L’Aquila e rispettive province.
La manifestazione è stata accompagnata da un trio jazz formato da batteria, contrabbasso, pianoforte e sax contralto che costituisce una piccola rappresentanza del gruppo Deaf Kaki Chumpy, caratterizzato una solida esperienza nonostante la giovane età̀ dei musicisti, studenti ed ex studenti del Conservatorio o dei Civici Corsi di Jazz di Milano.
Doverosi e sentiti ringraziamenti alla Presidenza della Repubblica, alla Prefettura di Milano, nella persona di S.E. il Prefetto Luciana Lamorgese, al Prefetto di Monza, alla Prefettura di Monza e della Brianza, nella persona di S.E. il Prefetto Giovanna Vilasi, alla Prefettura di Bergamo, nella persona di S.E. il Prefetto Elisabetta Margiacchi, alla Prefettura di Brescia, nella persona di S.E. il Prefetto Annunziato Vardè e alla Prefettura di Varese, nella persona di S.E. il Prefetto Giorgio Franco Zanzi per aver sostenuto l’iniziativa.
Un sincero ringraziamento va inoltre al Comando Militare Esercito Lombardia, alle Questure delle province interessate, ai Comandi Provinciali dell’Arma dei Carabinieri ed ai Comandi Provinciali della Guardia di Finanza delle medesime province poiché hanno profuso energie ed entusiasmo per la concreta realizzazione del progetto. Hanno infatti voluto accettare il tanto grande, quanto sentito, impegno per contribuire alla formazione delle nuove generazioni e per rafforzare il ricordo dei moltissimi colleghi caduti in servizio.
Apprezzamento va a Regione Lombardia e alla Fondazione della Comunità di Monza e della Brianza per il contributo oneroso a sostegno del progetto. Plauso anche alla Città Metropolitana di Milano, al Comune di Milano, al Municipio IX, alla Provincia di Monza e della Brianza, al Comune di Monza, alla Provincia di Bergamo, al Comune di Bergamo, alla Provincia di Brescia, al Comune di Brescia, alla Provincia di Varese e al Comune di Varese per aver concesso il loro prezioso patrocinio all’iniziativa.
Ringraziamenti anche al Miur - Ufficio scolastico Regionale per la Lombardia, alla Dottoressa Delia Campanelli, alle sue collaboratrici e collaboratori presenti sul territorio per aver consentito la diffusione degli incontri formativi all’interno della Rete scolastica lombarda.
Infine, un grazie speciale ai tanti ragazzi che con i loro insegnanti hanno dedicato tempo, energie ed intelligenza per approfondire e realizzare elaborati tanto interessanti quanto istruttivi.

Scarica l'elenco dei vincitori

Scarica gli elaborati:

  1. Il vento mi ha portato la memoria
  2. Masotto III
  3. Perle di saggezza - libretto
  4. Banner animato
  5. Non fumarti la vita
  6. La vita davanti a uno schermo
  7. La dignità dell'imprenditore - Siamo complici
  8. Non ci pensi mai
  9. Io figlio di Vittima del Dovere

ASSOCIAZIONE VITTIME DEL DOVERE ONLUS

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.