Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati in evidenza
02 FEBBRAIO 2018
MBNews - Scuola: progetto legalità interforze, studenti e forze armate e dell’ordine a confronto

Continua a rinnovarsi dopo anno e a crescere il progetto “Legalità Interforze” dell’Associazione Vittime del Dovere che, insieme a Forze dell’ordine, Forze Armate e Istituzioni, accompagnerà anche per l’anno scolastico 2017/2018 gli studenti brianzoli e di mezza regione in un percorso di riflessione su temi che riguardano problematiche giovanili di grande attualità, come il cyberbullismo e il cyberstalking, abuso di alcol e droga, legalità economica, e impegno dei nostri militari all’estero e nell’antiterrorismo, per ricordare i tanti servitori dello Stato che hanno donato la propria vita per aiutare gli altri.

Dopo il successo riscosso nelle precedenti edizioni, con incontri dedicati a migliaia di studenti a Milano, Monza, Caserta e Velletri, la Onlus torna con l’ormai tradizionale “Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità: rivolto alle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado”. Lo scorso anno, interessando Milano, Città Metropolitana di Milano, Monza e Brianza, il progetto ha coinvolto oltre 3000 studenti. Quest’anno il progetto si apre anche alle province di Bergamo, Brescia e Varese. Un’iniziativa unica nel suo genere, sia perché Interforze sia per la diffusione sul territorio lombardo.

Nato su iniziativa dell’Associazione monzese Vittime del Dovere, grazie alla preziosa collaborazione della Prefettura di Milano, della Prefettura di Monza e Brianza, della Prefettura di Bergamo, della Prefettura di Brescia, della Prefettura di Varese, dell’Ufficio Scolastico Regionale, dell’Ufficio Scolastico AT Milano, Monza e Brianza, Bergamo, Brescia, Varese, della Rete di scuole “Più scuola meno mafia” del MIUR, e di Regione Lombardia il Progetto è stato presentato nel corso di una conferenza stampa giovedì 1 febbraio 2018, presso la Sala delle Arti della Biblioteca di Villa Litta, viale Affori 21, Parco Villa Litta, Milano. La cerimonia si è svolta alla presenza delle massime cariche civili e militari della regione. Il Viceprefetto Vicario di Milano, Dott. Francesco Aldo Umberto Garsia Il Viceprefetto Vicario di Bergamo, Dott.ssa Francesca Iacontini, il Sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia, Dott. Gustavo Cioppa, il Presidente del Municipio 9 Milano, Dott. Giuseppe Lardieri, Scolastico Regionale per la Lombardia, Dott.ssa Delia Campanelli, il Comandante dell’Esercito in Lombardia, il Generale Michele Cittadella, il Primo Dirigente della Questura di Milano, Dott.ssa Stefania Marrazzo, il Comandante Provinciale di Milano dell’Arma dei Carabinieri, il Colonnello Luca De Marchis, il Comandante Provinciale di Milano della Guardia di Finanza, Generale Paolo Kalenda.

Il Progetto Interforze di Educazione alla Cittadinanza e alla Legalità, che affronta tra le tematiche più attuali e di ampio interesse nel mondo dei giovani, si concretizzerà in una serie di incontri e dibattiti organizzati presso auditorium e teatri pubblici.
Al termine del ciclo di conferenze gli studenti, anche quest’anno, saranno invitati a realizzare degli elaborati secondo le modalità a loro più congeniali: grafici, scritti, multimediali, di tipo individuale oppure collettivo. Spazio dunque alla fantasia alla propria interpretazione.
Una commissione composta di membri designati dai soggetti attuatori valuterà in seguito gli elaborati eseguiti, selezionando gli alunni vincitori della borsa di studio (pari a 2mila euro complessivi). La cerimonia di premiazione avrà luogo nel mese di giugno 2018.

“Il progetto parte dal desiderio di ricordare la storia e il sacrificio delle Vittime, facendo conoscere ai giovani il ruolo delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate che quotidianamente lavorano al servizio della collettività. L’obiettivo degli incontri è fare prevenzione e contribuire a creare negli studenti un senso di appartenenza positivo e costruttivo nella comunità in cui vivono. Auspichiamo anche per quest’anno una partecipazione, da parte degli Istituti scolastici, sentita, numerosa e soprattutto propositva. Siamo fieri e al tempo stesso emozionati nell’intraprendere il nuovo percorso che ormai ha assunto carattere regionale” ha commentato il Presidente dell’Associazione Vittime del Dovere, Emanuela Piantadosi.

Tratto da MBNews

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2018