Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati
09 GENNAIO 2014
COMUNICATO STAMPA - PLAUSO ALLE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO DELLA DIFESA MARIO MAURO PER IL RICONOSCIMENTO DEL SACRIFICIO DELLE VITTIME DEL DOVERE

L'Associazione Vittime del Dovere è lieta di apprendere le dichiarazioni del Ministro della Difesa, Sen. Mario Mauro, espresse nell’odierno comunicato pubblicato sul sito del Ministero, in cui manifesta la sua soddisfazione per gli ulteriori riconoscimenti a favore delle Vittime del terrorismo, previsti dalla Legge di Stabilità 2014. In particolare il Ministro sottolinea come sia "necessario e non più procrastinabile estendere alle vittime del dovere i benefici previsti per le vittime del terrorismo concludendo lo studio sul tema avviato da tempo. Uomini e donne, che in Italia e all’estero, mettono la propria vita al servizio degli altri, per garantire alla comunità sicurezza e difesa" e “che sia giusto mettere mano ad una progressiva estensione alle vittime del dovere e loro equiparati dei benefici già previsti in favore delle vittime del terrorismo e della criminalità organizzata enunciato alcuni anni or sono (dall’articolo 1, comma 562, della legge 23 dicembre 2005, n. 266), che purtroppo non ha ancora trovato piena attuazione nel nostro ordinamento”.

Ricordiamo, inoltre, che in data 20 e 23 dicembre 2013 il Consiglio di Stato ha riconosciuto a due Vittime del Dovere, nostri associati, il diritto alla totale equiparazione per i trattamenti vitalizi già attribuiti alle Vittime del terrorismo, decisione di cui abbiamo dato ampia notizia in data 27 dicembre 2013 ai Ministeri di competenza e agli organi di stampa.

Ringraziamo il Ministro Mario Mauro il quale, anche in altre occasioni si è dimostrato sensibile al tema delle Vittime del Dovere, e che con tali affermazioni apre il dibattito sulla questione dell'equiparazione tra le vittime, tematica sottolineata da anni dall'Associazione.

Auspichiamo che il messaggio del Ministro venga accolto e condiviso da tutto l'Esecutivo affinchè in sede parlamentare venga approvato in breve tempo un provvedimento di legge risolutivo dell'annosa questione.

 Le Vittime del Dovere hanno offerto in modo consapevole la loro vita per servire lo Stato, le nostre famiglie ogni giorno, seppure nel dolore, sono orgogliose del sacrificio dei nostri cari che si sono immolati in nome dei principi di giustizia, democrazia e legalità.

Emanuela Piantadosi

Presidente Associazione Vittime del Dovere

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2014