Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati
28 OTTOBRE 2016
COMUNICATO STAMPA - Sulmona (AQ), Conferenza stampa di presentazione del “V Seminario di criminologia - EVOLUZIONE DELLA PENA: prima, durante, dopo e suoi effetti sulle vittime del reato”

Si è tenuta oggi, venerdì 28 ottobre, alle ore 11, presso Villa Gioia A.I.A.S., a Sulmona, la conferenza stampa di presentazione del “V Seminario di criminologia - EVOLUZIONE DELLA PENA: prima, durante, dopo e suoi effetti sulle vittime del reato”, convegno che avrà luogo lunedì, 7 novembre, alle ore 9.30, nel teatro “Maria Caniglia” di Sulmona. 

Seduti al tavolo dei relatori il dott. Mauro Nardella, membro nazionale dell’esecutivo IPA, la senatrice Paola Pelino, e la dott.ssa Luisa Taglieri, membro del comitato scientifico organizzativo.   

Il “V Seminario di criminologia - EVOLUZIONE DELLA PENA: prima, durante, dopo e suoi effetti sulle vittime del reato” è organizzato da International Police Association, Associazione Vittime del Dovere Onlus, UIL PA Polizia Penitenziaria Abruzzo e da Camera Penale “Serafino Speranza” di Sulmona. 

Il Seminario vede la partecipazione attiva dell’Associazione Vittime del Dovere Onlus, il cui Presidente, Emanuela Piantadosi, dichiara: “Questo evento rappresenta un’occasione importante per mettere in luce l’attuale condizione delle Vittime del Dovere. Le Vittime del Dovere sono vedove, orfani, feriti e genitori di appartenenti  alle  Forze  dell’Ordine,  Forze  Armate  e  Magistratura,  caduti  o  rimasti  invalidi  nel  contrasto alla criminalità comune, alla criminalità organizzata e al terrorismo. Proprio questa duplice natura di rappresentanti delle istituzioni e di vittime, consente una visione omnicomprensiva di tutti gli aspetti tipici del reato, partendo dalla prevenzione dei comportamenti illeciti, passando al contrasto delle azioni penalmente rilevanti e, a volte, purtroppo, dovendo subire in prima persona il dolore e le conseguenze dell’azione criminosa. Il nostro scopo è quello di dare maggiore peso all’interno del procedimento penale alla Vittima, prima, durante e dopo la commissione del reato, inclusa la fase successiva di esecuzione della pena, al fine di non essere relegati a meri spettatori dell’azione penale.” 

Eugenio Sarno, Presidente Nazionale UIL PA Polizia Penitenziaria, sarà il moderatore del dibattito al quale prenderanno parte Emanuela Piantadosi, Presidente del’Associazione di Volontariato Vittime del Dovere Onlus, Maria Cristina Giannini, docente dell’Università di Teramo, Giuseppe Bellelli, Procuratore Capo del Tribunale di Sulmona, Gianmarco Cifaldi, docente dell’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti, Cinzia Simonetti, Avvocato penalista e componente dell’Osservatorio Nazionale Carceri Unione delle Camere Penali Italiane, Maria Rosaria Parruti, del Tribunale di Sorveglianza dell’Aquila e Mirella Agliastro, Sostituto Procuratore Generale Corte d’Appello di Palermo.

Il convegno sarà diviso in tre parti: “IL PRIMA”, in questo atto si evidenzieranno i metodi oggi utilizzati per arrivare al colpevole di un reato ivi compresi quelli volti a favorire il raccoglimento di prove che possono servire ad evitare che si incolpi qualcuno che in realtà risulti innocente. Dare, insomma, giustizia a chi si ritrova vittima del reato consapevoli di farlo utilizzando il verbo dell’audiatur et altera pas (si ascolti anche l’altra parte); IL DURANTE, si è pensato di dare un contributo in fatto di conoscenza  delle possibilità dalla legge offerte ai condannati attraverso la concessione di “premi” frutto del buon andamento della pena sofferta e conseguenza di atteggiamenti che possano far pensare ad un ravvedimento morale, ovvero sociale da parte del reo. Capire quanto possa essere reale il suo mutamento di intenti e quindi meritato la concessione ottenuta. Di contro capire il dramma vissuto dalla vittima del reato vista da chi si presta a combattere la piaga del non rispetto delle leggi penali; e IL DOPO, rivolto a chi potrà un giorno rivedere il mondo esterno da uomo libero ma, stante le opportunità offerte anche ai fine pena mai (eccezion fatta per i c.d. ergastoli ostativi), anche a chi in conseguenza di pesantissimi reati abbia avuto comminato il carcere a vita.  

Le conclusioni della mattinata di studi saranno affidate a Giovanni Legnini,  Vicepresidente del Csm. Nel corso del seminario sarà presentato il libro “Per una madre” di Carmelo Sardo (già vincitore del premio “Leonardo Sciascia” 2016). Al termine della manifestazione verrà consegnata una targa ricordo del Vice Sovrintendente del Corpo di Polizia Penitenziaria Pasquale Campanello, Vittima del Dovere.  

L’evento si svolgerà in collaborazione con il Comune di Molina Aterno, Fondazione Carispaq, Giostra Cavalleresca, Aias Sulmona Onlus, e con il patrocinio del Senato della Repubblica, Presidenza del Consiglio Regione Abruzzo, Provincia dell’Aquila, Comune di Sulmona (AQ), Università Teramo, Urbino, Pescara e Chieti, Consiglio Ordine Avvocati Sulmona, Ordine dei Giornalisti dell’Abruzzo, Consiglio Ordine Assistenti Sociali Abruzzo, Istituto per lo Studio del Diritto dell’Esecuzione Penale e del Diritto Penitenziario Onlus. 

 ASSOCIAZIONE VITTIME DEL DOVERE ONLUS     

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2019
AGENDA DELLE RICORRENZE