Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati
28 APRILE 2015
COMUNICATO STAMPA - Giornata di campionato di calcio di serie A TIM dedicata alle Vittime del Dovere 28, 29 e 30 aprile 2015

“Lo sport da sempre ha il potere di suscitare emozioni. Ha il potere di ricongiungere le persone come poche altre cose.” (Nelson Mandela)

Ogni giorno ci troviamo a correre sempre più velocemente, ad evitare ostacoli come avversari sul campo di calcio, per riuscire a conseguire i nostri obiettivi e segnare “il nostro goal”. Scegliere di giocare la partita della vita rispettando le regole è una scelta impegnativa, sofferta, ma noi ci crediamo. Per questo continueremo a correre, per portare ai giovani i nostri messaggi di legalità, di valori e di giustizia. Ed è proprio attraverso lo sport, che come la vita comporta grandi sacrifici e necessita di tanta passione e determinazione, che è possibile comprendere quanto siano importanti le regole e la sana competizione.

Il mondo del calcio, così vicino alla gente, amato e apprezzato soprattutto dai giovani, si è rivelato l’ambito naturale attraverso cui divulgare le finalità del lavoro svolto dall’Associazione Vittime del Dovere Onlus. Il nostro impegno è stare vicino alla gente, in mezzo alla gente, soprattutto rivolgendoci ai ragazzi, per portare semplicemente un messaggio di rispetto per la legalità; per ricordare il sacrificio di quanti, indossando una divisa, hanno perso la vita o sono rimasti invalidi per permettere a tutti noi di vivere liberi.

Dopo il grande successo riscosso nel 2014, anche quest’anno nelle giornate di campionato del 28, 29 e 30 aprile 2015 in tutti gli stadi di Serie A TIM riecheggerà il messaggio della onlus monzese. L’Associazione Vittime del Dovere, in collaborazione con la Lega Serie A e con il patrocinio dell’Associazione Italiana Arbitri, promuove per il secondo anno consecutivo la “Giornata Vittime del Dovere” negli stadi italiani in occasione delle partite di calcio che si disputeranno durante il turno infrasettimale di aprile.

Sport e solidarietà: spesso si rivelano un connubio vincente, in grado anche di salvare vite umane, ed è per questo motivo che i valori promossi dall'Associazione si rispecchiano nel gioco del calcio.

L’Associazione, a carattere nazionale, conta più di 500 famiglie e si impegna da anni in modo tenace e fattivo al fine di ricordare chi, colpito da criminalità comune, organizzata o terrorismo, ha speso la propria vita per la Nazione; si adopera inoltre per sostenere e tutelare i congiunti delle vittime e per promuovere progetti di educazione alla cittadinanza e alla legalità nelle scuole.

Sarà questo un momento molto importante per l’Associazione in quanto la vedrà protagonista negli stadi italiani, grazie alla presenza di uno striscione al centro del campo di gioco, la proiezione di un video sui maxi schermo e la lettura del seguente messaggio da parte degli speaker:

"La giornata odierna è dedicata alle Vittime del Dovere. L’Associazione di volontariato Onlus Vittime del Dovere nasce per iniziativa di vedove, orfani, invalidi e genitori di Servitori dello Stato, appartenenti alle Forze dell’Ordine, alle Forze Armate e alla Magistratura, caduti o rimasti invalidi per servire la Nazione. Grazie a questa Giornata le nostre famiglie e il mondo del calcio saranno uniti per rendere omaggio alla memoria delle Vittime del Dovere, uomini e donne che rappresentano il patrimonio etico del nostro Paese e per valorizzare l’impegno che quotidianamente le Forze di Pubblica Sicurezza svolgono al servizio della collettività. La vita è come lo sport: passione e rispetto per le regole. Entra anche tu nella squadra della legalità, la vittoria sarà di tutti”.

Emanuela Piantadosi

Presidente Associazione di Volontariato Onlus Vittime del Dovere

 

stadio calcio campionato - vittime del dovere.jpg

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2019
AGENDA DELLE RICORRENZE
mercoledì 23 gennaio