Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri caduti

Le note biografiche vengono pubblicate con grande partecipazione e orgoglio, ma solo su espressa richiesta e con l'autorizzazione al trattamento dei dati personali sottoscritta dall'invalido oppure dai congiunti dei caduti, Vittime del Dovere, del terrorismo e della criminalità organizzata.
Ogni richiesta dovrà essere indirizzata alla seguente mail segreteria@vittimedeldovere.it

Maresciallo Capo
MARIO GELOSO

Mario nasce il 29 giugno 1939 a Ruviano (Caserta) da Giuseppe e Rina. Sesto di sette fratelli e sorelle, dopo la prematura morte del papà segue le orme dei fratelli più grandi (due in Polizia e uno nei Carabinieri) e si arruola nei Carabinieri all’età di 18 anni.
Inizia a lavorare a Torreinpietra dove si fa subito conoscere sventando una rapina. Questo evento gli fa guadagnare la promozione e diventare il più giovane appuntato d’Italia.
Viene assegnato anche ai servizio di volante stradale ed ai servizi di confine.
Nel 1970 conosce Marilena, si trasferisce a Camerata Nuova e si sposa. Dopo un anno nasce Pamela e dopo due anni arriva Adelaide. Nel 1976 viene trasferito ad Anguillara e viene promosso Brigadiere per l’impegno, l’entusiasmo e la passione che mette nel suo lavoro al servizio della Comunità.
Purtroppo per un tragico incidente, il 25 gennaio del 1978, mentre era in servizio a Campagnano Romano, una raffica di mitra partita per sbaglio da un collega mette fine alla Sua breve ma intensa vita.
Per l’impegno profuso viene promosso Maresciallo Capo e così vogliamo ricordarlo orgoglioso e fiero di appartenere all’Arma dei Carabinieri.

 

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.