Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri caduti

Le note biografiche vengono pubblicate con grande partecipazione e orgoglio, ma solo su espressa richiesta e con l'autorizzazione al trattamento dei dati personali sottoscritta dall'invalido oppure dai congiunti dei caduti, Vittime del Dovere, del terrorismo e della criminalità organizzata.
Ogni richiesta dovrà essere indirizzata alla seguente mail segreteria@vittimedeldovere.it

Carabiniere Scelto Arma Carabinieri CLEMENTE BOVI

Carabiniere scelto CLEMENTE BOVI  

nato a Ciminna (Palermo) 29 ottobre 1926 e deceduto a Corleone (Palermo) 8 settembre 1959   

Medaglia d'Oro al Valor Militare         

Il Carabiniere scelto Clemente Bovi apparteneva ad una numerosa famiglia di laboriosi  operai, ebbe due fratelli caduti nella seconda guerra mondiale.   Ventenne, si arruolò nella legione allievi carabinieri e, nominato carabiniere nel dicembre  1946, fu assegnato alla legione di Milano. Nel marzo 1949 venne trasferito alla legione di Messina e due anni dopo a quella di  Palermo, che lo destinò alla stazione di Caltabellotta. “La sera dell'8 settembre 1959, lasciata la moglie ed un figlioletto di pochi mesi, presso i  propri parenti a Ciminna, mentre rientrava in caserma a bordo di un'autovettura condotta  da un amico, attaccato da banditi nei pressi di "case Moscato" sulla statale n. 118, a circa  sei chilometri da Corleone, cadde vittima, in impari lotta, del suo senso dei dovere.  Di ritorno, in automezzo privato ed in abito civile, da un permesso fruito presso la propria  famiglia, veniva fermato, a notte alta ed in aperta campagna, da sei malfattori i quali, come  avevano già fatto con altre dieci persone da essi rapinate e trattenuti, gli imponevano di  scendere e di sdraiarsi bocconi. Pur sotto la minaccia delle armi spianate, si portava d'un  balzo al di là della scarpata fiancheggiante la strada e con singolare ardimento, insigne  coraggio e sprezzo del pericolo, estraeva la pistola d'ordinanza ed ingaggiava, da solo e  allo scoperto, violento conflitto a fuoco, nel corso del quale uccideva uno dei banditi e ne  feriva probabilmente un altro, finché, colpito al petto da una fucilata, si abbatteva esanime  al suolo dopo aver volto in fuga i malviventi.   Il suo eroico comportamento, luminoso esempio di elette virtù militari e di alto senso del  dovere spinto sino al consapevole olocausto della vita in difesa delle leggi, suscitava  l'incondizionata ammirazione di autorità e popolazioni.”    
Il Carabiniere scelto Clemente Bovi venne insignito di Medaglia d’Oro al Valor militare con  D.P.R. 25 settembre 1960.

caduti_bovi02.jpg

caduti_bovi03.jpg

caduti_bovi04.jpg



ONORIFICENZE

medaglia06.jpg

Medaglia d'oro al valore militare

 

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.