Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri Feriti

Le note biografiche vengono pubblicate con grande partecipazione e orgoglio, ma solo su espressa richiesta e con l'autorizzazione al trattamento dei dati personali sottoscritta dall'invalido oppure dai congiunti dei caduti, Vittime del Dovere, del terrorismo e della criminalità organizzata.
Ogni richiesta dovrà essere indirizzata alla seguente mail segreteria@vittimedeldovere.it

Sovrintendente della Polizia di Stato DARIO CIANCIOLO

L'11 luglio 2009, nel corso di complesse e rischiose indagini dirette a contrastare il fenomeno del narcotraffico a Palermo, il Sovrintendente Cianciolo si reca, insieme ad un collega, presso un quartiere della città conosciuto per l’altissima densità mafiosa.

I due agenti hanno il compito di documentare il passaggio di una partita di droga che di lì a breve si sarebbe dovuta compiere. Dario Cianciolo, dopo aver assistito allo scambio di droga tra due soggetti controllati, si pone all’inseguimento del trafficante che, nel frattempo, sale a bordo della propria auto, allontanandosi velocemente. I due investigatori riescono a bloccare l’auto dell’uomo, sospettato di recare con sé un grosso quantitativo di droga.

Quando Dario si avvicina alla vettura per intimare al trafficante di uscire dall’abitacolo, l’uomo in maniera assolutamente inaspettata innesta la marcia e riesce ad allontanarsi, investendo in pieno il Sovraintendente Cianciolo. Il Sovrintendente Cianciolo viene violentemente scaraventato sul cofano della vettura e trascinato per circa 50 metri. A tal punto il malvivente, con il chiaro intento di disfarsi di lui, sterza violentemente facendolo rovinare per terra e provocandogli diversi traumi e lesioni. Dario Cianciolo, nonostante l’accaduto, si rialza e insegue nuovamente il sospettato, riuscendo alla fine a trarlo in arresto.

Il grave episodio porta il Sovrintendente Dario Cianciolo ad essere riconosciuto Vittima del Dovere a seguito di un’azione della criminalità organizzata.

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.