Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri comunicati
22 NOVEMBRE 2018
Parte dei diritti d'autore del libro "Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile" del giornalista Paolo Borrometi saranno devoluti all'Associazione Vittime del Dovere

Libro del giornalista Paolo Borrometi “Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile”

Nato a Ragusa nel 1983, laureato in Giurisprudenza, ha iniziato a lavorare al «Giornale di Sicilia» e ha poi fondato il sito di informazione e inchiesta «La Spia». Oggi è un giornalista di Tv2000, collabora con l’agenzia «AGI» e con varie altre testate giornalistiche. Per il suo impegno di denuncia ha ricevuto l’onorificenza motu proprio dal Presidente della Repubblica. È presidente di «Articolo 21», collabora con Libera, la Fondazione Caponnetto e con la Cgil. Il giornalista siciliano, che da anni vive sotto scorta per le minacce di mafia ricevute, è inoltre cittadino onorario della città di Palermo. E’ da anni in prima linea contro i traffici illegali della mafia contrastata attraverso le sue denunce, le sue indagini e i suoi approfondimenti giornalistici.  

Ringraziamo sentitamente il Dott. Paolo Borrometi che ha deciso di devolvere parte dei diritti d'autore del suo testo alla nostra Associazione riconoscendone in questo modo l’impegno e la dedizione.

“Parte del ricavato del libro sarà devoluta in beneficenza all’Associazione “Vittime del Dovere” che è oggi punto di riferimento per coloro che si trovano soli ad affrontare le difficoltà conseguenti alla perdita del proprio congiunto. Si definiscono “Vittime del Dovere” (ai sensi della Legge 23 dicembre 2006 n. 266 art. 1 comma 563 – 564) gli appartenenti a: Magistratura, Arma dei Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza, Esercito, Marina Militare, Aeronautica Militare, Polizia Penitenziaria, Corpo Forestale dello Stato, Vigili del Fuoco e Polizie municipali” che hanno perso la vita in “eventi connessi all’espletamento di funzioni d’istituto e dipendenti da rischi specificamente attinenti a operazioni di polizia preventiva o repressiva o all’espletamento di attività di soccorso”” queste le parole dell’autore riportate dal portale “La Spia” (link).

Scarica la scheda del libro

Clicca sull'immagine per scaricare la copertina

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2019
AGENDA DELLE RICORRENZE