Chi dona la vita per gli altri resta per sempre
I nostri caduti

Le note biografiche vengono pubblicate con grande partecipazione e orgoglio, ma solo su espressa richiesta e con l'autorizzazione al trattamento dei dati personali sottoscritta dall'invalido oppure dai congiunti dei caduti, Vittime del Dovere, del terrorismo e della criminalità organizzata.
Ogni richiesta dovrà essere indirizzata alla seguente mail segreteria@vittimedeldovere.it

Vicebrigadiere dell'Arma dei Carabinieri SANDRO SCIOTTI

nato a Cesena il 28 maggio 1962
deceduto a Santa Maria delle Mole (RM) il 13 giugno 2002

Medaglia d’oro al valor militare alla memoria

Biografia

Sciotti Sandro Vicebrigadiere dell’Arma dei Carabinieri, insignito della medaglia d’oro al valor militare alla memoria assegnata con D.P.R. in data 19 maggio 2003 con la seguente motivazione: «Avvedutosi di una rapina in corso presso istituto di credito, con esemplare ardimento e consapevole sprezzo del pericolo, non esitava ad affrontare uno dei malfattori, appostato all'esterno della banca, bloccandolo a terra. Fatto segno da colpi d'arma da fuoco esplosi dai due complici, benché colpito in più  parti del corpo, con eccezionale coraggio e non comune determinazione, replicava con l'arma in dotazione accasciandosi poi esanime al suolo. Fulgido esempio di elette virtù militari ed altissimo senso del dovere, spinto fino all'estremo sacrificio».

Il Vice Brigadiere Sandro Sciotti in servizio nell’Arma dei Carabinieri da 23 anni, sottufficiale di grande esperienza,  il 13 giugno del 2002, alle ore 16.15 circa, in località Santa Maria delle Mole a Marino interviene con un collega durante una rapina. Tre individui, di cui due armati di pistola, stanno infatti indebitamente sottraendo 500 euro presso la sede della Banca Popolare del Lazio di piazza Palmiro Togliatti, quando arrivano tempestivamente sul posto, a bordo di un’autovettura di servizio, poiché incaricati di effettuare degli accertamenti bancari delegati dall’Autorità Giudiziaria, il Vice Brigadiere Sandro Sciotti ed un altro collega, effettivi alla Stazione Carabinieri di zona. Mentre il collega si preoccupa di allertare via radio la Centrale Operativa del Comando Compagnia, il Vice Brigadiere Sciotti blocca il terzo malvivente che attende i due complici all’esterno dell’istituto. L’uscita improvvisa dalla sede della banca dei due banditi, entrambi armati, genera un conflitto a fuoco nel corso del quale purtroppo il Brigadiere viene ferito mortalmente, pur reagendo prontamente e con grande coraggio ai colpi di arma da fuoco. Per la sua tempestività e per lo spirito di abnegazione dimostrato, il militare è stato insignito della Medaglia d’Oro al Valor Militare alla memoria.

Era un caldo pomeriggio del 2002, le strade erano deserte, in quel momento la Nazionale italiana di calcio giocava durante i Mondiali di quell'anno, eppure due carabinieri erano vigili, attenti e pronti ad intervenire per garantire sicurezza e tutela sul territorio di loro competenza, mettendo a repentaglio la loro stessa vita.

Tutti i dati contenuti all'interno di questo sito sono di libera consultazione e citazione, è comunque obbligatoria la menzione della fonte in caso di utilizzo. Qualora si pubblichi il contenuto di questo sito, a qualsiasi titolo, senza averne correttamente citata la fonte i proprietari si riserveranno di agire attraverso le autorità competenti.
Seguici su:
STAMPA IL CALENDARIO 2018